strie
strie
 


 


LA RUOTA DELL'ANNO

strie

La circolarità del tempo agricolo

di Micaela Balìce


ruota del'anno ruota del'anno
ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno
ruota del'anno ruota del'anno
ruota del'anno ruota del'anno
ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno
ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno
ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno
ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno
ruota del'anno ruota del'anno
ruota del'anno ruota del'anno
ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno
ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno
ruota del'anno ruota del'anno
ruota del'anno ruota del'anno
ruota del'anno ruota del'anno
ruota del'anno ruota del'anno
ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno
ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno
ruota del'anno ruota del'anno
ruota del'anno ruota del'anno
ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno
ruota del'anno ruota del'anno
ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno ruota del'anno


Clicca su "nel mito" o "nell'orto": trovi l'articolo sull'aspetto che ti interessa

In genere si considera il tempo come una linea, un continuo crescendo numerico indice di evoluzione senza fine, di “sempre meglio rispetto al passato”. Gli antichi l'hanno invece sempre considerato come un cerchio, o meglio: una spirale che si arrotola su se stessa ripetendosi uguale e diversa ogni volta.
Il tempo agricolo, come quello magico, non è lineare: il tempo della Terra e di chi la ama è circolare.

spirale
Nella ripetizione troviamo la sicurezza, le leggi e le regole.
Nella trasformazione la speranza del cambiamento, del mutamento, del miglioramento.
Il tempo allora diventa una sorta di spirale che si snoda, esattamente come è stato raffigurato il nostro DNA; un’elica che nel suo sciogliersi indica il cammino.

Nel computo del tempo due sono i movimenti: il solare e il lunare.
Il movimento solare ci indica il trascorrere dei giorni, dei mesi, delle 4 stagioni, degli anni. E’ indicato dal numero 12, è maschile.
Il movimento lunare ci segnala le settimane, le notti, le mutazioni climatiche. E’ indicato dal numero 7 e dal 13, è femminile.

In modo intuitivo le culture agresti hanno sempre celebrato questi momenti, mentre i dotti studiavano i calendari più adatti a rappresentarli in territori tanto vasti ed in modo uniforme.
Ma per i contadini allineare le porte del sole con la ciclicità lunare è sempre stato un fatto empirico: osservare. Osservare il cielo, gli uccelli, le gemme…
Osservare e ricordare: con proverbi, con storie, allegre o spaventose, raccontate gli inverni ai bambini affinché imparassero, affinché ricordassero. Anche loro.

Nel tentativo di recuperare un arcaico calendario agreste così come poteva presentarsi nelle campagne prima della evangelizzazione cattolica, le varie festività popolari sono state ricondotte ai rispettivi snodi energetici ri-generando quello che nella contemporanea tradizione pagana viene chiamato Ruota dell'Anno.

Le feste legate alla Ruota dell’Anno sono feste solari e quindi legate alle energie di tipo maschile: scandiscono equinozi e solstizi indicando la potenza e la durata della luce e del calore. Vengono chiamate Sabba.
Ruota dell'anno

Gli Esbat invece indicano le celebrazioni delle fasi lunari, ad energia di tipo femminile: questi scandiscono le settimane in una mutevolezza che ha generato, tra le varie cose, il termine lunatico.

Tra queste porte principali si inserivano le feste dedicate ai Santi, i dì d'la marca come venivano chiamati in Piemonte: i giorni di marca che indicavano l'andamento climatico a seconda di come si presentava il cielo quel giorno, dato estremamente significativo per le culture agricole che dovevano, con queste previsioni, determinare i momenti giusti per semine, raccolti, conservazioni e via dicendo. Con l'avvento del Cattolicesimo a tali giorni venne assegnato il culto dei Santi e le due tradizioni si fusero.

Ad entrare in gioco in entrambi i computi del tempo sono le energie: quella del sole che durante l’arco di un anno giunge al culmine fino a far maturare i frutti per poi morire, cedere, sparire nell’inverno del tempo e rinascere così nel Natale della vita.
E quelle lunari, settimanali, che in soli 29 giorni circa attraversano lo zodiaco intero, gonfiandosi e contraendosi per rigonfiarsi ancora e replicando ad alta frequenza il ciclo solare annuale. Queste energie lunari spingono i liquidi (che governano) verso l’alto stimolando la crescita delle piante, l’innalzarsi della linfa oppure ne contraggono le fibre, favorendo le radici.

Provare ad utilizzare queste energie, a rispettarle, a leggerle in ciò che la natura stessa ci mostra potrebbe essere un primo per recuperare quell’armonia spezzata col nostro stesso ambiente.

L’altro passo potrebbe essere recuperare il ricordo, anzi: la sapienza; il legame antico e sincero con la Terra.
Così come hanno sempre fatto, se non i nostri padri, i nostri avi.

strie

©2008 Testo di Micaela Balice per www.strie.it
Ultima revisione gennaio 2011
Qualsiasi riproduzione, senza esplicito consenso dell’autrice è vietata.

Immagini:
Ruota dell'anno, intestazione: http://www.ilcalderonemagico.it/ruotanno.html
Spirale logaritmica:
http://vialattea.net/esperti/php/risposta_printable.php?num=8002
Ruota dell'anno wiccan:http://astroromp.com/skyla/course%20of%20the%20seasons.htm

 

info@strie.it



strie
TORNA ALLA HOMEPAGE



STRIE Associazione Culturale - Località Cascine 86 10020 Verrua Savoia (To)
info@strie.it - www.strie.it - cell. 3475203280

Grafica e animazioni di Maria Giusi Ricotti - Il Calderone Magico

ruota dell'anno